Settembre 26, 2021

Zio Marco, “troppo di cricca”_di Attilio Gatto

C’è sempre in famiglia un personaggio che porta allegria, divertimento, vitalità. Sempre, o quasi sempre. Chi non ce l’ha, non sa cosa perde. Nella mia famiglia c’è zio Marco. Zio Marco che, nelle ali memoria, corre sulla sua Giulia Super bianca, la regina delle automobili, vettura senza tempo per eleganza e carattere.

Zio Marco che il tempo lo ferma con le sue battute fulminanti: quand’ero alla Federazione giovanile comunista mi battezzò “cellula”, in un attimo di genialità. Zio Marco è del quartiere di Sant’Avendrace, ma andava d’accordo con quelli della Marina, mio padre e tutti gli altri, compreso Giuseppe Podda, di cui ha sposato una sorella, Piera.

C’erano, è vero, dispute politiche e di temperamento, ma tutto si stemperava di fronte a un motto arguto o una mangiata di pesce. Zio Marco oggi ha superato i novant’anni, ma non ha perso curiosità, bellezza della vita, creatività. È una forza. Le stagioni della sua esistenza si riassumono in un’unica grande stagione, senza barriere, senza confini. Quanto ci ha fatto ridere, noi nipoti, da piccoli e da grandi.

Zio Marco ha fatto per una vita il carrozziere, praticamente lo stilista delle automobili, e quant’era bello vederlo riportare a nuova vita l’utilitaria o la macchina di classe, con lo stesso impegno, la stessa volontà. Da ragazzino a me piaceva più di tutto la verniciatura, il colore, la gradazione. L’auto si riprendeva il suo vestito e tornava nuova di zecca. Un miracolo. Il mestiere Zio Marco l’aveva ereditato dal padre, e anche la cultura del lavoro.

La capacità di fare “cricca”, di divertisti e divertire, non so: probabilmente l’ha sempre avuta dentro di sé, dote naturale. Con certe qualità ci si nasce. Zio Marco è come un film, una commedia all’italiana, anzi alla cagliaritana, dolciamara, leggera e all’occorrenza tragica senza smettere di essere comica. Nel senso più caustico e lungimirante. Nel senso di una vitalità senza ostacoli.

In copertina, foto di Giuseppe Podda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *