Settembre 26, 2021

SchubertXVIII/Schubert a Venezia

Calma piatta in laguna. Qui ci vuole Schubert. Egli a Venezia è di casa. Soprattutto durante il Festival. La mostra del cinema – ama dire – l’ha inventata lui. Nessuno ha potuto verificarlo e quindi nessuno ci crede. Ma a Schubert, così elegante e talentuoso, si può far passare anche una bugia da megalomane. Schubert sostiene di aver diretto tre o quattro film di fama mondiale.

E se gli chiedono: insomma, sono tre o quattro?, egli risponde con nonchalance: non ricordo. Schubert sostiene di aver inventato anche il Carnevale di Venezia. Durante il quale, adora passeggiare per le calli con una maschera prestigiosa, una splendida “Bauta” bianca. Il mezzo di trasporto preferito da Schubert naturalmente è la gondola e, in gondola, attraversa la laguna, quasi s’immerge nelle sue acque, ammirando la maestosità della sua Venezia. A volte Schubert s’identifica nel Casanova di Fellini.

Chi ha dato al grande regista l’idea di quel film? Lui naturalmente, Schubert, che spesso s’immagina fuggire dai Piombi, lasciare l’odiata prigione per conquistare il mondo. E il cinema.

Illustrazione di Stefania Morgante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *