Dicembre 1, 2021

I valori: un faro che illuminano la nostra direzione_di Giorgio Pisano

Altre tre modalità per scoprire i propri valori. Nei mesi scorsi, su questa rubrica, ho dedicato diversi contribuiti a questo tema ed oggi voglio chiudere il capitolo.

Ma perché è così importante conoscere i propri valori?

Per rispondere a questa domanda, mi affiderò  ad alcuni contributi offerti in passato dai miei amici social quando dicevano che una persona senza valori è come …:  un treno senza destinazione, una vela senza vento, un fiume senz’acqua, una bussola senza riferimenti, una penna senza inchiostro, un albero senza frutti, un libro senza pagine, un gatto senza baffi; ed infine io aggiungerei:  Un albero senza radici. Insomma alcune analogie rendono più di mille parole.

Le tecniche indicate negli articoli precedenti facevano riferimento ad un’attività di individuazione svolta a tavolino, in maniera statica, mentre, in realtà, la nostra vita è dinamica e, soprattutto, i nostri valori si sono formati con esperienze dinamiche.

Come tanti di noi già sanno, il nostro sistema di valori è già scritto dentro di noi.

Sappiamo che è condizionato dalla famiglia in cui siamo cresciuti, attraverso l’educazione ricevuta dalle persone che sono state importanti per noi durante la nostra infanzia ed adolescenza, ed inoltre dalle esperienze più significative che abbiamo fatto e che ci hanno lasciato un’impronta indelebile nel nostro sistema.

Ed è proprio quest’ultimo punto (le esperienze) che ci consente di utilizzare un altro metodo per scoprire i nostri valori; vale a dire che si può ripercorrere la nostra vita a ritroso, come in un film, individuando tutti i momenti più importanti che ci hanno lasciato un segno (che possa essere positivo o negativo).

Per ognuna di queste esperienze potrò scrivere un titolo identificativo. Individuerò tutte quelle che ricordo ed, una volta che le avrò scritte, mi sarà sufficiente rileggerle per scoprire che dietro ogni esperienza ci sono uno o più valori sottostanti.

In questo modo avrò scoperto quali sono i reali valori legati alla mia vita vissuta e non ad una immaginata o sognata.

Una seconda modalità è quella di analizzare le azioni compiute quotidianamente che ci rendono particolarmente felici e scopriremo che dietro si nascondono i nostri veri valori, che, appunto, sono quelli dimostrati e non semplicemente professati.

Infine, una terza modalità molto sofisticata e profonda mi è stata segnalata da Alessandro di Verona, un noto imprenditore, quando mi suggerì questo approccio: Ti immagini adulto, arrivato, felice. In pratica immagini come vorresti essere, al meglio di te stesso. Poi chiedi “a questo te” quali siano i valori in cui crede e che hanno contribuito a farlo arrivare fin là, così felice, così realizzato. Spesso, hai la risposta che cerchi.

A questo punto, con questo contributo e quelli precedenti, hai almeno 5 modalità per scoprire quali sono i tuoi valori più profondi.

Non ti resta che provare, non fosse altro perché sono i valori che ci danno la vera dimensione del valore di una persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *