Maggio 23, 2022

Schubert XXXV/L’Ambiente_di Attilio Gatto e Stefania Morgante

Illustrazione di Stefania Morgante

Salvare l’ambiente. Schubert ha trovato il suo obiettivo. Un’impresa per l’umanità. Come fare? Semplice, bloccare le condotte di gas che vengono dall’est. Una volta raggiunto lo scopo, sarà necessario ricorrere alle fonti di energia alternative. Un gioco da ragazzi. Schubert va in Bielorussia, ma già alla frontiera fanno storie:”I documenti non sono a posto. Non può passare.”

Non si dà per vinto Schubert: con un allungo supera la frontiera, semina colonnelli e generali e affronta i tubi che trasportano il gas. Due colpi di martello e li rende inservibili. Missione compiuta. O quasi. Decine di uomini in divisa si avvicinano. Schubert è in trappola. Tenta la fuga, ma è circondato. Viene fatto prigioniero. Due anni e sette mesi in una cella della Bielorussia. Quando torna in libertà, Schubert non ricorda più nulla: l’ambiente, il viaggio verso est, l’arresto. Tabula rasa. Dichiara soltanto:”Sono un po’ stanchino.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *