Settembre 26, 2021

Il teatro Dallarmadio vince la XX edizione del palio poetico musicale ErmoColle di Parma_di Federica Landis

Il teatro sardo vince a Parma alla ventesima edizione del palio poetico musicale teatrale ErmoColle. La compagnia cagliaritana Teatro Dallarmadio ha vinto il premio della critica con “F.M. e il suo doppio”, di e con Fabio Marceddu per la regia di Fabio Marceddu e Antonello Murgia, elementi scenici di Paoletta Dessì. Nel 2016, la pièce si è aggiudicata il Premio del Pubblico al festival “Le Voci dell’anima” di Rimini, mentre nel 2018 è stata selezionata per l’”INSCENA Festival” di New York.

Dopo il premio del pubblico, vinto nel 2013 con “Bestie Feroci revolution” e il premio della critica, vinto nel 2019 con “Alfonsina Panciavuota”, la compagnia cagliaritana lo scorso 13 agosto si è aggiudicata all’unanimità con “F.M.” il premio della critica con queste motivazioni:

«Le iniziali del titolo per il nome dell’attore inscena, davvero strepitoso, ma anche per la sofferta dialettica tra femmina e Maschio, un incanto seguire la tenacia, con cui viene conquistata la propria identità anche di artista sul palcoscenico. I numerosi lavori per completare la formazione, i provini in giro per l’Italia, Gigi Proietti, Franco Quadri e le esperienze europee. Anche quando le risate sono piene, ed esplodono fra il pubblico, si avverte la fatica, spesso dolorosa di rimanere fedeli a se stessi. Strabiliante il succedersi delle metamorfosi in scena. Bravissimo Fabio!».

“F.M. e il suo doppio” è una pièce di formazione che racconta, con lo sguardo di un adolescente inquieto, i tentativi di stare al passo con un mondo che cambia e capirlo. È il racconto di una vita, di una porzione di vita, dove il motore è il teatro, l’amore per il teatro, la necessità di fare teatro, la difficoltà di essere attori alla periferia del Paese. “F.M” raccoglie miscellanee di un decennio, dal 1988 al 1998, e lo fa citando Beckett, Foscolo, Queneau, Wedekind, Max Aub, Copi, Genet come ordito all’interno di una trama che è la vita di un attore. Di questo decennio racconta la scoperta del genere sessuale, la discriminazione e la successiva affermazione dell’identità sessuale (e umana) del protagonista.

Quest’anno, per i vent’anni del Premio, il palio era aperto soltanto a quelle compagnie che nel corso di questo lungo periodo avessero vinto almeno un Premio del Pubblico o uno della critica. E così, il Teatro Dallarmadio è diventata l’unica compagnia italiana ad aver vinto tre volte il Palio.

Il palio poetico musicale teatrale ErmoColle è una sfida tra compagnie teatrali, esordienti e non, provenienti da tutta Italia. La competizione si svolge ogni anno nelle prime due settimane di Agosto in luoghi sempre diversi della provincia di Parma; viene selezionato infatti un numero di spettacoli pari al numero dei comuni che partecipano alla manifestazione. Ogni compagnia abita uno dei luoghi che le viene assegnato e per quel luogo deve adattare il proprio lavoro artistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *