Gennaio 26, 2023

Oliena: l’Associazione Hilianna contro il body shaming

L’associazione culturale Hilianna nasce a Oliena nel 2020, come spiraglio di luce nel tempo buio e sospeso della pandemia.

Nasce dalla volontà di alcune donne di incontrarsi e ritrovarsi in uno spirito partecipativo, che in passato caratterizzava la comunità olianese, su temi culturali e sociali legati al mondo femminile, o dove la sua sensibilità può dare un significativo contributo.

Crediamo che il confronto tra le diverse anime delle donne di Hilianna sia una ricchezza capace di produrre pensieri o azioni concrete a servizio della nostra realtà.

La varietà di interessi, le nostre passioni, il senso di identità e appartenenza al nostro territorio ci ispirano in questo percorso, con uno sguardo ai valori saldi delle nostre radici e uno che si apre al futuro che ci attende.

Perchè Hilianna

La scelta del nome che rappresentasse l’associazione è stata abbastanza semplice, frutto di una piccola ricerca fatta sui libri che ci ha portato a scoprire la poco conosciuta tesi di R. Sardella sul toponimo Oliena. Nel libro “Il sistema linguistico della civiltà nuragica” l’autore, tramite il metodo di linguistica comparata, fa un’analisi di molti toponimi, cognomi e parole di provenienza nuragica. Facendo un parallelo con medesime uniche matrici, colloca il toponimo Oliena tra i nomi divini che indicano un antico culto lunare, equiparando Oliena – Hulianna – Hilianna e racchiudendoli in un’unica matrice.

Lo studio del Sardella si occupa della lingua protosarda nuragica ed è sostenuto da un ampia bibliografia di riferimento nomenclata nell’indice.

Il progetto

L’ultimo progetto dell’associazione HILIANNA è nato con l’idea di contrastare il fenomeno del body shaming, ossia una forma di bullismo che si caratterizza nell’esprimere giudizi negativi sull’aspetto fisico altrui. Tale fenomeno è amplificato dai social che tendono a valutare le persone sulla base di canoni estetici dominanti. Questo problema assume, soprattutto in adolescenza, dimensioni preoccupanti che hanno ripercussioni sul benessere fisico, emotivo e relazionale. Anche la nostra comunità non è indenne a questo fenomeno e la nostra associazione che è particolarmente attenta alle tematiche sociali ha voluto sensibilizzare tutti su questo tema e promuovere il body positive.

Lo ha fatto attraverso la realizzazione di banner con le immagini ritoccate dei giovani del nostro paese. Per fare questo abbiamo coinvolto i ragazzi delle varie associazioni presenti nel nostro territorio. È stato all’inizio un lavoro molto difficile in quanto ognuno di loro ha dovuto accettare e confrontarsi con l’immagine del loro corpo. Abbiamo modificato il loro corpo con un’immagine idealizzata e perfetta come quelle che vediamo sui social.Queste immani attraverso i poster sono state appese nelle vide del corso un quanto luogo molto frequentato e ha voluto essere una provocazione per grandi e bambini.

La seconda parte del progetto invece prevede un lavoro di sensibilizzazione con i ragazzi delle scuole e dei ragazzi seguiti dal servizio educativo territoriale.

Associazione Hilianna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.