Settembre 28, 2023

Il Cagliari che sa stare al mondo_di Massimiliano Morelli

0

Esaltante esattamente come il successo di rimonta ai danni del Napoli, Ballardini in panca e Daniele Conti a trascinare la squadra verso la più “impossibile” delle salvezze. Entusiasmante e straordinariamente perfetta nel suo disegno stile Alfred Hitchcock, perché solo un genio della suspense come lui avrebbe scritto nella stessa identica maniera la trama di Cagliari-Parma. Loro a gongolare sul 2-0 e già a fantasticare la finale, noi a crederci fino in fondo, che se fosse durata altri cinque minuti di gol ne sarebbero piovuti un altro paio nella porta difesa da Leandro Cicizola, e hai voglia a fare le barricate. Elettrizzante e commovente, come le lacrime di Claudio Ranieri al triplice fischio, mentre i suoi uomini ricevono l’ovazione della platea, che sul doppio vantaggio ducale chiedeva a gran voce “undici leoni” ed è stata prontamente accontentata. Goduriosa al solo pensiero di quelli che sul doppio vantaggio degli antagonisti – pur tifando Cagliari – già stavano organizzando il funerale a squadra e allenatore. Ce ne sono stati tanti, magari il 3-2 di questa sera – comunque finirà sabato al Tardini – servirà loro per capire che la pelle dell’orso si vende solo quando l’orso è stato ammazzato. Così è, se vi pare.  Non se ne abbiamo a male gli animalisti, è un modo di dire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *