Gennaio 22, 2021

Il Premio Alziator 2020 ad Antonello Angioni, autore del volume “Cagliari Stampace: la storia e le storie”_di Fabio Salis

Sospinto nel lavoro dall’amore per la propria città e dalla sete di conoscenza, nonché dalle sue solide competenze in materia, l’avvocato e scrittore Antonello Angioni si è aggiudicato il Premio Alziator 2020 nella sezione “Miglior Libro su Cagliari”, in un’edizione del premio che quest’anno si è svolta interamente in versione online.

La vittoria del saggio “Cagliari Stampace: la storia e le storie”, facente parte della collana “Memoria di Sardegna”, rappresenta un prestigiosissimo riconoscimento non solo per l’autore cagliaritano e per la GIA Editrice di Giorgio Ariu, da cinquant’anni solido punto di riferimento nel panorama storico e culturale della Sardegna, ma è anche un’onorificenza che mette in primo piano la città di Cagliari in ambito nazionale e può rappresentare un’utile vetrina per stimolare gli intellettuali a visitare e raccontare la città.

Antonello Angioni con Giorgio Ariu e l’archeologo, Accademico dei Lincei, Giovanni Lilliu,
autore della monumentale opera “La grande statuaria della Sardegna nuragica e i giganti di Monte Prama”(Gia Editrice).

Angioni, oltre ad essere consigliere comunale e Presidente della Commissione Urbanistica, può vantare una quarantennale collaborazione con la redazione de Il Cagliaritano e, oltre al libro su Stampace, ha realizzato per la GIA Editrice i volumi sugli altri quartieri storici della città (Castello, Marina), “Cagliari magia nei secoli”, “La Sardegna, i colori, i profumi, le passioni”, “Sant’Efisio patrimonio dell’umanità”, “La congiura di Camarassa”. Frutto di studi durati decenni, la mission dell’autore è quella di ricostruire nei suoi libri la storia e la memoria della città, partendo dai quartieri storici, per far conoscere ai lettori tutte le bellezze che caratterizzano il patrimonio culturale cittadino e anche le leggende popolari e i dettagli che spesso sono sconosciuti alla maggior parte della platea di lettori, persino a coloro che quotidianamente percorrono le strade del centro storico cagliaritano.

Durante la lettura del libro sul quartiere Stampace, corredato da fotografie di alta qualità e di forte impatto visivo, gli appassionati vengono accompagnati in un affascinante viaggio. Diciotto passeggiate alla scoperta non solo dei monumenti più interessanti del quartiere, tra cui l’Anfiteatro Romano, il Palazzo Civico, la Chiesa di Sant’Anna, ma anche dei palazzi storici e degli scorci di importanti snodi come il Largo Carlo Felice, Corso Vittorio Emanuele, Viale Buoncammino, Viale Trieste, Via Roma, Piazza Yenne. I palazzi vengono mostrati in tutto il loro pregio dal punto di vista architettonico e la loro storia viene collegata dall’autore a imprese e storie raccontate direttamente dagli abitanti del quartiere. Di assoluto rilievo è anche il capitolo finale sulle tradizioni del quartiere, con focus principale sulla sagra di Sant’Efisio che si rinnova ogni anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *