Febbraio 27, 2024

La Futura Calcio Sales di Selargius: scuola di valori e palestra di vita per i giovani calciatori del territorio_di Fabio Salis

0

Il calcio non è soltanto quello “platinato” dei palcoscenici professionistici, ma rappresenta un’opportunità di riscatto sociale e riveste un ruolo decisivo nella trasmissione di valori, quali: lo spirito di sacrificio, la responsabilità, il rispetto. Un altro aspetto essenziale di questa disciplina è il divertimento, forte leva in grado di innescare la passione nei giovani, ma che contemporaneamente necessita di essere sorretto da un solido sistema valoriale.


La linfa vitale della scuola calcio Asd Futura Sales è la crescita a trecentosessanta gradi dei giovani atleti, accompagnata dall’etica e dall’obiettivo di mettere il benessere del bambino al centro del percorso, nello spirito dell’accoglienza e dei sani principi.


Ubicata in Via Don Giovanni Bosco, nella Borgata Santa Lucia a Selargius, la struttura può vantare campi di ultima generazione e rappresenta un importante centro di riferimento dal punto di vista dell’apprendimento della tecnica calcistica, ma anche di educazione alla convivenza sociale, lealtà e rispetto dell’avversario, indirizzando verso un agonismo sano e costruttivo, grazie alla passione e professionalità dei suoi allenatori e formatori.


Attualmente è la scuola calcio che può contare su più iscritti nell’hinterland cagliaritano, circa quattrocentocinquanta tra atlete e atleti, e vanta al suo interno quaranta allenatori tesserati, oltre ad un direttore tecnico brasiliano maestro di tecnica, Serginho.


L’attività calcistica nei campi di Via Don Bosco è stata rilanciata dal sacerdote educatore dei salesiani, Don Claudio Tuveri, e su tali radici ha preso vita la Futura Calcio Sales, nata nel 2013 dalla sinergia tra Bernardo Mereu, attuale responsabile del settore giovanile del Cagliari e della Football Academy rossoblù, l’ex arbitro Andrea Contini, i calciatori selargini Pierluigi Porcu ed Emiliano Melis, e Riccardo Mereu, figlio di Bernardo, che si occupa della gestione agonistica dei ragazzi dai dodici ai diciassette anni, in particolare della categoria Allievi Elite, che sta primeggiando nel rispettivo campionato di competenza.


Inizialmente legata esclusivamente all’attività di base, la scuola ha espanso la sua attività fino agli Esordienti, ma anche Giovanissimi, Allievi e Juniores, per un range di età che va dai quattro ai diciassette anni.


È stata inoltre la prima ad affiliarsi nove anni fa al progetto Academy del Cagliari Calcio, nato con l’obiettivo di favorire lo sviluppo del calcio giovanile in Sardegna, rafforzando il legame del sodalizio rossoblù con il territorio. Le Academy del Cagliari diffuse sul territorio sono quarantaquattro, con la Futura che è in questo momento la più numerosa in termini di tesserati: “Lavoriamo seguendo le linee guida tecniche del settore giovanile del Cagliari e anche in termini di partecipazione a corsi e tornei, tenuti da allenatori ed educatori qualificati, incontri in aula con psicologi, nutrizionisti, dedicati al corretto sviluppo psico-fisico del giovane atleta”, ha raccontato Riccardo Mereu, “Il successo dev’essere la conseguenza della voglia di impegnarsi e superarsi giorno dopo giorno. Non costruiamo campioni, ma aiutiamo i calciatori a cercare le opportunità migliori, in base alle loro abilità, e soprattutto cerchiamo di costruire dei bravi cittadini di domani, in collaborazione con le famiglie, con cui condividiamo i valori. Tra l’altro, a fine percorso, i ragazzi del nostro settore giovanile vanno via a titolo gratuito, senza che noi ci avvaliamo dei premi preparazione. Ci inorgoglisce il fatto che in questi anni quattordici giovani che hanno militato nella nostra scuola calcio siano approdati nelle varie categorie del Cagliari calcio, a dimostrazione della competitività delle nostre formazioni”.


L’integrazione e le pari opportunità sono alcuni dei valori più importanti al centro del progetto: “Abbiamo avuto la possibilità, anche grazie alla Caritas e in compartecipazione con il Cagliari, di accogliere nelle nostre strutture dieci ragazzi ucraini profughi di guerra che sono stati ospitati nelle strutture dei salesiani”.


Una delle ambizioni future per la crescita del progetto è quella di disporre anche di un campo di calcio a 11 all’interno della struttura: “siamo costretti a chiedere assistenza ad altre società per poter giocare le nostre gare domenicali”, prosegue Riccardo Mereu. “Fino a poco tempo fa le nostre squadre agonistiche giocavano nel campo di San Lussorio. Attualmente invece in quello della Jupiter a Pirri, che ci teniamo a ringraziare per la grande ospitalità. Svolgiamo il nostro lavoro con tanta passione e dedizione, dimostrata non solo con i risultati. Forniamo un servizio utile nei confronti dei giovani della nostra città. Speriamo prima o poi di riuscire a realizzare questo campo, con la collaborazione da parte del Comune”.


La società Futura è anche una polisportiva che comprende al suo interno tre campi da calcio, due da tennis e uno da padel. Una delle sue socie fondatrici è Carmen Pettinau, ex giocatrice professionista di basket, che attualmente si occupa della scuola tennis presente dentro la struttura. Aperta dal 2016, è guidata dal presidente Simone Canu. In costante crescita, la scuola fa affidamento su due maestri (Michele Usai e Federico Perra) e preparatori atletici e si rivolge ad allievi di qualunque età: dai bambini di quattro anni fino agli adulti. Non solo calcio: la Futura Calcio Sales guarda a tutti gli sport, come fondamentale strumento per la crescita delle generazioni future.

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *